Colon irritabile

Colon irritabile: quando la pancia si fa sentire, cosa fare?

La dispepsia può essere definita come una digestione difficile o alterata, in generale uno stato di disordine gastrico.

Se in genere l’attività digestiva non viene avvertita, in questi pazienti si possono avere una varietà di sintomi quali:

  • senso di bocca amara;
  • eruttazione acida;
  • senso di ripienezza;
  • alito cattivo;
  • senso di fastidio.

In 1/3 di casi non vi sono altre malattie ma siamo soltanto in presenza di dispepsia funzionale.

Infatti l’addome è spesso il “teatro delle emozioni”.
Il sintomo più comune di un disordine funzionale è il dolore od un suo equivalente.

Il dolore viscerale puro a carico dell’addome di solito è il risultato di alterazioni della tensione della muscolatura liscia, ad esempio spasmo o distensione. Un supplemento di fibre solubili nel caso del colon irritabile è controindicato e, anzi, può portare ad un aumento del dolore addominale.

I farmaci miorilassanti possono essere attivi sulla muscolatura liscia, mentre prove limitate si hanno con l’uso degli antidepressivi. A questo proposito non è chiaro se gli effetti positivi siano o meno dipendenti dall’azione più generale che questi farmaci esercitano sulla sfera psicologica.

Suggerimenti dietetici per pazienti con dispepsia di origine nervosa.

Prima colazione e merenda:

  • Frutta a scelta tra succo di arance;
  • prugne cotte;
  • purea di mele;
  • banane mature;
  • pane a scelta tra toast;
  • pane bianco raffermo;
  • fette biscottate
;
  • bevande a scelta fra latte delattosato o yogurt parzialmente scremato;
  • caffè molto leggero;
  • cacao molto leggero.


Pranzo e cena:

  • 
pasta o riso al dente;
    pane a scelta tra toast, pane bianco raffermo, fette biscottate;
    carni magre, pollo lesso o arrosto, tacchino. Pesce bollito.

Di tanto in tanto è consentito anche il fegato o pesce arrosto.

Uova: 2 uova a settimana in camicia o alla coque
Formaggi: formaggi non fermentati
Le salse sono assolutamente vietate.
Vegetali: patate lesse, passati di verdura cotta (spinaci, melanzane, piselli, fagiolini, carote, rape, insalata).
Dessert: budini di latte scremato semplice o alla vaniglia, gelatine di frutta, pan di Spagna, mele al forno, pere sciroppate, fragole, banane.
Bere acqua non gassata

A cura di:

Giorgio Pitzalis

Condividi Questo post su